Progetti

Nel corso degli anni ho ideato, scritto e portato avanti svariati progetti (lavorativi e personali), con diverse finalità e attraverso molteplici strumenti (tra cui la scrittura, il video e la voce). L’iniziativa principale che conduco ormai da alcuni anni è Colui che veglia, il mio alter ego social grazie al quale metto alla prova le idee che mi vengono in mente, che sia un video, un podcast o una grafica. Ma non è l’unico: di seguito, alcuni dei progetti ancora oggi attivi nel mio percorso professionale.

L'enciclopedia delle radio

L’enciclopedia delle radio” è il mio formato video per Consulenza Radiofonica grazie al quale viaggio in giro per l’Italia alla scoperta delle emittenti sparse lungo la Penisola. Grazie all’aiuto di una telecamera, entro direttamente nelle redazioni delle radio italiane per scoprire come si lavoro al loro interno e quali sono i temi principali che ruotano attorno ai lavoratori del settore.

Storylife: qual è la tua storia?

Storylife” è il mio podcast show grazie al quale racconto le storie di persone comuni che, attraverso le loro esperienze, portano avanti iniziative personali, considerazioni filosofiche e progetti sociali volti a cambiare la società in cui viviamo o a dare alla propria vita un’altra direzione.

Atlante Vegliante

Atlante Vegliante” è il mio vlog social attraverso il quale, in pochi minuti, presento una tematica attuale molto sentita, citando dati e statistiche e portando avanti alcune considerazioni attraverso una comunicazione leggera.

Grafiche social

Questo progetto non ha un vero e proprio titolo, ma racchiude una serie di grafiche da me realizzate per il mio account Instagram Colui che veglia. Grazie a queste creazioni informative, rispondo alle domande degli utenti su tematiche d’attualità o pubblicando opinioni personali.

Giornalisticamente parlando: dalla parte del lettore

Giornalisticamente parlando” è il mio primo podcast show, un primordiale esperimento in cui racconto il lavoro del giornalista dal punto di vista del lettore, in modo tale da consegnare nuovamente una connotazione positiva al pubblico riguardo la professione giornalistica.

Vogliamo lavorare insieme?

Contattami con la mail che trovi in fondo al sito