FinestrAperta

FinestrAperta è un progetto editoriale della Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) Lazio, che comprende FinestrAperta.it, testata online, e Finestra Aperta, testata cartacea. La redazione è formata da persone con disabilità e normodotate, con l’obiettivo di divulgare un messaggio di inclusione sociale. All’interno della redazione di FinestrAperta ho ricoperto i seguenti ruoli: giornalista; redattore in studio; inviato sul campo; creatore di contenuti online.

Il mio lavoro a FinestrAperta

Di seguito alcuni esempi dei miei lavori da giornalista

 
  • Immigrazione: la legge “Minniti-Orlando” non è soddisfacente [LEGGI];
  • Ecco i nuovi Lea: i punti e le reazioni [LEGGI].
  • L’infibulazione non riguarda solo l’Africa [LEGGI];
  • In Belgio il primo caso di eutanasia su minore: si riapre il dibattito [LEGGI];
  • La lotta francese all’anoressia ha inizio nel mondo della moda [LEGGI];
  • Trumpcare: se sei povero, cavatela da solo [LEGGI].
  • La vita dietro le sbarre: sovraffollamento, suicidi e reinserimento sociale [LEGGI];
  • “Non una di meno”, la lotta delle donne per i diritti (di tutti) [LEGGI];
  • Famiglie e asili nido convenzionati di Roma si uniscono: «Salviamo la libertà di scelta» [LEGGI];
  • Giornata della Memoria: il progetto T4 e lo sterminio dei disabili [LEGGI];
  • Concerto del Primo Maggio: accessibilità, musica e Twitter [LEGGI];
  • RomAccessibile: visita ai Fori Imperiali [LEGGI];
  • Il partito del “non voto” si allarga: cause e prospettive [LEGGI];
  • Lo strano caso dell’irraggiungibile bagno di un Burger King [LEGGI];
  • Ostia Lido non è accessibile a tutti [LEGGI].
  • Prima la stampella e poi l’uomo: il pietismo mediatico (e farisaico) su Tabárez [LEGGI];
  • L’arte “incompresa” dei finti disabili [LEGGI];
  • Io (oggi) sono Giulio, e domani? [LEGGI];
  • L’indignazione a intermittenza [LEGGI];
  • L’arte incompresa dei falsi invalidi e la noncuranza culturale [LEGGI];
  • Quando la paura genera razzismo [LEGGI].
  • Il testamento biologico s’ha da fare? [LEGGI];
  • Aziende, ma vogliamo assumere le persone con disabilità? [LEGGI].
  • Possiamo considerare l’artrite psoriasica come una disabilità? [LEGGI];
  • Può l’acufene essere considerata una malattia invalidante? [LEGGI];
  • È arrivato il momento di parlare della depressione [LEGGI];
  • Cure palliative ed eutanasia: il punto con Mina Welby [LEGGI].
  • Wheelchair Hockey, Black Lions Venezia è Campione d’Italia: «Ci riconfermeremo» [LEGGI].
  • Non vedente, ma come ti vesti? [LEGGI];
  • Ecosia: naviga contro la deforestazione [LEGGI];
  • Alzheimer: grazie alla tecnologia, non dimenticherai neanche il Natale [LEGGI].
  • «A Sanremo con leggerezza, ottimismo e buonumore»: intervista ai Ladri di Carrozzelle [LEGGI].
  • “Speechless” dipinge un quadro intelligente, irriverente e reale sulla disabilità [LEGGI];
  • Essere “piccoli” attori nel grande mondo dello spettacolo [LEGGI];
  • “Wonder” è un limpido susseguirsi di prospettive sulla diversità [LEGGI];
  • “Io prima di te”: quanto influisce il ‘drama’ sulla disabilità? [LEGGI];
  • Emanciparsi con i propri occhi è l’ingrediente per essere “Atypical” [LEGGI];
  • Sovraffollamento globale: l’“Inferno” nella vita reale [LEGGI].
  • La “Rivincita” delle fenici italiane [LEGGI];
  • Con la testa e con il cuore si va ovunque, parola di Giusy Versace [LEGGI];
  • “Rifugiati Football Club”: un libro contro l’odio razziale [LEGGI].
  • Organizzare viaggi accessibili non è mai stato così semplice [LEGGI].
  • “+Vicini”, una ricerca sociale che svela le cause delle liti in condominio [LEGGI];
  • PuntiDiVista, la casa editrice con prodotti accessibili: «Serve un approccio dignitoso alla cultura» [LEGGI];
  • “Parole oltre i muri”, l’album dei detenuti del carcere di Monza. Kiave: “Storie di redenzione” [LEGGI];
  • Disabilità e spettacolo, quando si è “Più forte del destino”: intervista a Antonella Ferrari [LEGGI];
  • Disabilandia, l’Oipa in aiuto dei gatti con disabilità [LEGGI];
  • S.O.N. Support, un’app contro il commercio delle droghe online [LEGGI];
  • La musica ricorda il Genocidio Armeno [LEGGI].

Seguimi anche sui social