Decreto Ristori: pub, ristoranti e hotel con l’acqua alla gola

Decreto Ristori: pub, ristoranti e hotel con l’acqua alla gola

Diventa colui che condivide

DECRETO RISTORI: CON L'ACQUA ALLA GOLA

Alla fine del 2020 diversi Dpcm hanno limitato le attività di locali, ristoranti, pub e alberghi, con tutte le ripercussioni economiche del caso. Il governo ha stanziato dei fondi con il Decreto Ristori per aiutare gli esercizi commerciali, ma a oggi sono in molti a dire che le risorse sono insufficienti per resistere fino alla fine della pandemia. Così ho intervistato diversi titolari di pub, ristoranti e alberghi per capire com’è cambiata la loro vita lavorativa e se gli aiuti promessi sono stati realmente importanti per sanare le ferite di questo disastroso 2020

 

La pandemia da Coronavirus, la crisi del lavoro, le limitazioni per i viaggi, il taglio della socialità e il Decreto Ristori. Se volessimo raccontare il 2020 di pub, ristoranti e hotel, potremmo riassumere tutto con queste parole. Eppure, come sempre, non c’è solo la facciata del locale a raccontarci un’intera filiera presa d’assalto da una crisi che gli attuali aiuti economici non sembrano sanare.

Il problema è duplice: da una parte i clienti sono drasticamente diminuiti e le soluzioni alternative (come l’asporto) non sono significative per tutti in egual misura; dall’altra continuano comunque ad arrivare tasse, bollette e affitti da pagare. Un vero e proprio circuito al massacro, dove sopravvive solo chi riesce a non farsi sommergere dall’oceano di disperazione

La situazione vissuta da locali come pub, ristoranti e alberghi racconta una quotidianità fatta da diversità da proteggere in base alla propria realtà. Misure eterogenee che non tengono conto della storia di riferimento possono causare una chiusura definitiva. Per capire meglio questi e altri concetti, mi sono rivolto a diversi gestori di locali tra Roma e Napoli, i quali mi hanno anche raccontato se effettivamente il Decreto Ristori (in tutte le sue varie forme) ha saputo aiutare le attività commerciali a resistere in questi mesi di lenta agonia.

DISPONIBILE ANCHE SU IGTV

Stress da Coronavirus, le storie: “Ecco ciò che mi ha lasciato la pandemia”

Come cambia la vita con il Coronavirus?

Giornalismo, Covid e quarantena: intervista ad Andrea Desideri

Resta aggiornato sui fatti del mondo


Diventa colui che condivide