Erranza e Disorientamento dell’assenza umana in una mostra fotografica

Erranza e Disorientamento dell’assenza umana in una mostra fotografica

Diventa colui che condivide
  • 14
    Shares

Erranza e Disorientamento è la mostra fotografica di Mario Martignetti ed Emiliano Vegliante, curata da Ottavio Celestino e in scena allo Spazio Cerere di Roma. Inaugurata lo scorso 14 dicembre, l’esposizione sarà presente fino a venerdì 21 dicembre. 

> Erranza e Disorientamento, l’invisibilità umana sotto una doppia lente

In Erranza e Disorientamento “aleggia un velato stato di coscienza-incoscienza tra realtà e finzione: uno scenario volutamente in bilico tra concretezza realistica del paesaggio urbano, industriale, agricolo e un’esplicita volontà di astrazione”, scrive Celestino. “I due autori non intendono alimentare il visibile ma ambiscono a documentare qualcosa d’invisibile, vogliono suggerire un mondo dove l’uomo è appena percepibile nelle tracce di questi paesaggi, forse a ricordarci di un mondo eccessivamente meccanizzato e virtualizzato”. In poche parole, l’obiettivo è “un racconto dello spazio e degli spazi umani tra smarrimento ed alienazione, tra conosciuto e sconosciuto, quasi una metafora implicita del mondo interiore”.

mario martignetti-angelo andrea vegliante-erranza e disorientamento-mostra fotografica-spazio cerere-emiliano vegliante

> Se il racconto raggiunge l’obiettivo, ma va anche oltre

Chiarito il contesto generale, mi sono immerso nel progetto fotografico per capire se le peculiarità professate venissero rispettate. A un primo approccio, colpisce fin da subito un contrasto nevralgico: uno spazio molto aperto nel quale le opere esposte fungono da punti focali precisi e indipendenti tra loro. La prospettiva umana può vagare attraverso diversi spunti riflessivi, a cominciare dalla posizione di studio dell’opera: che sia in piedi, seduto su un piccolo sedile o accanto a una finestra, le angolazioni realizzate dai due autori invitano a osservare la realtà attraverso svariate nature visive, permettendo un approccio multiforme nei confronti delle opere in sé. 

mario martignetti-emiliano vegliante-angelo andrea vegliante-mostra fotografica-erranza e disorientamento-colui che veglia-spazio cerere

Sostanzialmente, la mostra è divisa in due sezioni. Da una parte, abbiamo il racconto delle fabbriche immortale da Martignetti nella loro esistenza notturna: ‘città’ illuminate e viventi nel deserto, a richiamare l’industrialismo umano, la meccanicità della sua assenza-presenza. Dall’altra, invece, abbiamo la natura dominatrice raccolta da Vegliante, uno sguardo immerso nella forza assopita del paesaggio dopo una lunga battaglia nei confronti delle costruzioni umane: ciò che l’individuo ha abbandonato, ora diviene preda dell’ambiente, che richiama a un potente quanto disarmante smarrimento. 

mario martignetti-emiliano vegliante-erranza e disorientamento
Ph Mario Martignetti
erranza e disorientamento-mario martignetti-emiliano vegliante-angelo andrea vegliante-mostra fotografica-spazio cerere
Ph Emiliano Vegliante

Inoltre, questo approccio fotografico evoca nello spettatore la realizzazione di elaborazioni alternative. Oltre all’erranza e al disorientamento, emergono aspetti quali la lotta eterna tra meccanico e natura e l’edificazione forzata contro la potenza dell’ambiente circostante.

> Quando la riflessione arriva dall’open space

L’energia emotiva di Erranza e Disorientamento è cementificata dallo spazio scelto. Di fatto, la mostra trova nel luogo ampio e accogliente una componente decisamente attiva, le cui pareti bianche determinano un contesto tranquillo, sicuro e fluido. Inoltre, l’organizzazione delle opere è equilibrata, tanto che l’utente è guidato nell’apprezzare in sintonia le due anime fotografiche. 

Tutto ciò denota una completezza d’insieme nella visita della mostra. Lo spettatore resta attratto dalla prospettiva scelta dai due autori, i quali mostrano – nella loro semplicità – spaccati ambientali abbastanza complessi. Un nuovo modo di osservare l’umanità nella sua assenza, definendo un approccio diverso allo studio dell’esistenza antropologica

emiliano vegliante-angelo andrea vegliante-erranza e disorientamento-mostra fotografica-angelo andrea vegliante-colui che veglia-spazio cerere

> Hai mostre da consigliarmi? Scrivimi sulla mia pagina Facebook o sul mio contatto Instagram

> Se le foto ti sono piaciute, scopri la mia passione per il photomaking su Colui che fotografa


Diventa colui che condivide
  • 14
    Shares